Kindle Unlimited, questo oscuro oggetto.

Siamo a più di 2 settimane dall'uscita e molti dicono di non aver capito. Non sono un genio, ma ci vuol un pochino di pazienza: ci si mette a leggere le condizioni, è semplice.

Se l'autore ha un libro registrato in KDP questo va automaticamente in KU.
Se l'autore non desidera il KU si toglie dal KDP che scadrà però a 90 giorni dalla registrazione.

Vantaggi/svantaggi per autori italiani: 

basandosi su un fondo globale è chiaro che la percentuale in profitti sarà bassissima
se l'autore è in top 100 non conviene
se l'autore è al 10000 posto conviene, con un 'azione sinergica, poichè può dare visibilità, poi se l'autore è meritevole, viaggia da solo
se prende la percentuale NON prende le royalties
per assurdo potrebbe ricevere più per un libro a 0,99 che a 6,99, ma difficilmente un autore italiano indipendente mette il secondo prezzo
è comunque un modo per farsi conoscere, sempre con una strategia alle spalle

Per chi ama leggere, scrittori compresi: anche se si scarica un libro in KU e poi è piaciuto molto, nulla vieta di comprarlo regolarmente in seguito.

Mi pare di aver detto l'essenziale.
La mia senzazione è che nè lettori nè scrittori ci abbiano poi capito molto.
Non per scarsa intelligenza, ma forse per pigrizia.

Io sono una pigra patologica, ma se qualcosa m'incuriosisce vado a fondo.

Credo che mi divertirò col KU.

Mi scuso se son parsa offensiva. Sotto c'è un modulo per domande/commenti ecc.

Non so perchè , ma non mi pare elegante discuterne troppo all'aperto e in modo disorganizzato.