Il segreto del successo

Cosa rende una canzone, un film , un libro, qualcosa di "successo"?
Prendiamo una canzone, un classico."Something" firmata da George Harrison, il quiet Beatle.Duecento cover di aritsti famosi, è stata definita la canzone d'amore più bella di tutti i tempi. Armonia, testo semplice, talento.

Per la filmografia passo, ho gusti troppo particolari e poca cultura in merito. E anche se prendessi in esame un film, diversi sono i fattori che ne fanno/hanno fatto un successo.Somma di talenti, una storia ben scritta, interpretazione , scenografia, colonna sonora.

Libro. Al giorno d'oggi, uno degli ingredienti meno di peso è il talento.
Un chiaro esempio sono le Sfumature, dove davvero non si può parlare di bravura, uso sapiente di scrittura, dialoghi sensati, storia originale. Al contrario esso rappresenta il trionfo della banalità. Eppure è un chiaro esempio di successo. Molti i fattori "esterni" che hanno contribuito a crearlo.
Lo stesso accade su scala minore con i Moccia, i Volo, i Brown.
Scendendo, stessa musica per scrittori mediocri partiti come indipendenti o calati dall'alto (leggi Cao).
Forse non tutti sanno che Tamaro, tanto celebrata per il melenso Và dove ti porta il cuore , è stata supportata con mezzi potenti dal Movimento dei Focolarini (ricerca su Wiki, non ho voglia di spiegare cosa sono).
In pratica, al giorno d'oggi uno scrittore che vende, molte volte poco ha a che fare col talento. Sempre ha a che fare con la comunicazione alta o bassa. Pubblicità della Casa Editrice che afferisce a un gruppo il quale possiede tivù e giornali(comunicazione che parte dall'alto)

La comunicazione bassa (che parte dal basso), è quella dei social, dei blog che recensiscono non indipendentemente e che diventano opinion leader e e sono in grado di pilotare i lettori/ici su opere francamente mediocri.
Chi non ha agganci è inevitabilmente fuori dai giochi.

Per fortuna la Vita è imprevedibile, così talvolta, emergono bravi autori anche senza certi meccanismi che, francamente, vedo spesso e non mi piacciono..

Questa è una riflessione da domenica mattina, spero abbastanza comprensibile, dettata da due motivi.
Il primo non lo scrivo, per ora.
Il secondo: ho deciso di fare l'opinion leader, alla ricerca di tesori nascosti.E lo farò a modo mio.
Vero è che il blog è piccolino, ha pure una grafica bruttina, ma tutto è perfettibile.
Lao Tsze dice che per scalare una cima, s'inizia dal primo passo.
Questo faremo, nel nostro stile e cioè diversaMente.
Stay tuned!