Erotismo:giusto un assaggio, grazie.

Mi viene da postare uno stralcio di Credici-Creed perchè non sia mai che i due non si accoppino. Fa parte della vita, come mangiare, bere, dormire... Ma non è TUTTO, almeno nella mia vita e nei miei libri.
Ci sono scene erotiche spinte, ma non mi garba di scriverle qui.

Questo è appunto solo uno spritz.



Che non avesse grande esperienza in fatto di uomini, l'avevo capito dall'inizio, ma che fosse un'allieva così brava, no non me l'aspettavo. Mi ha spiazzato. Appena entrati in camera sua, ci siamo baciati allo sfinimento. Siamo piombati sul letto continuando quel contatto per me molto raro perché più intimo dell'atto, quello vero, quello finale. Si è staccata a guardami con occhi dalle pupille dilatate al massimo. Allora gliel'ho confessato: "Adoro baciarti ed è una cosa che non faccio spesso."

Lei mi ha sussurrato timidamente "Anche a me piace, lo farei per ore."

"Credo che per ore non saprei resistere", le ho risposto sorridendo per poi chiederle seriamente. "Usi precauzioni?" Ero duro come il marmo, ma mi sono sforzato di rallentare. Per lei.

"Prendo la pillola per regolarizzare... "

Le ho chiuso la bocca ancora con un bacio e poi sono sceso più giù carezzandola lievemente come fosse una preziosa porcellana.

Ricordo ogni frase, ogni gesto della notte appena passata. Quello che non riesco a capire è come sto.

In totale confusione, quello è certo.

Non mi aspettavo di sentirmi così coinvolto, di dover a un certo punto alzarmi per non farla mia per la quarta volta. Non credevo di esserne attratto tanto già dal primo momento che l'ho vista e poi sempre di più durante il nostro viaggio. Ho conosciuto ragazze di quell'età che giocavano a fare le donne fatali, ricoperte di strati di lusso e maschere. Lei è agli antipodi.

La desideravo in modo doloroso, cazzo! Quando il fiume stava per esondare ci siamo ritrovati a metà strada.

Adoro baciarla per attimi interminabili ed è un preambolo che ho quasi sempre evitato. Lei era così infuocata, così femmina fino a quel momento in cui mi ha fermato terrorizzata e io ho temuto il peggio. Si è aperta con me e questo mi ha reso stupidamente orgoglioso nonché tremendamente incazzato. Si è affidata anima e corpo e ho creduto di fare l'amore con una donna per la prima volta.

No, quello non era solo sesso, perché oltre al desiderio sessuale provo molto altro. Com’è potuto accadere? Il famoso colpo di fulmine mi ha folgorato? Possibile, in fondo altro non è che questione di chimica, ma il resto chi se lo aspettava? Mi conquista quando ride, quando mi risponde rimbeccandomi, quando si confonde, quando si confida. Mi manca perfino se non è nella stessa stanza. Non c’è spiegazione scientifica che possa spiegare l’amore, nasce e basta. Soprattutto quando non lo cerchi, ne stai distante, lo rifiuti.

Le cose si complicano, non voglio coinvolgerla, non voglio farle del male. Sembra che io porti male alle donne che amo. O che credo di amare.