Diritto di satira, crisi di valori e cosa bolle sotto.

Se non lo scrivo, non dormo. Magari cerco di sintetizzare al massimo e l'argomento è tosto e molto, molto contorto.
In queste ultime ore si è urlato in nome della libertà di satira che sarebbe sopra a tutto e tutti.
Io invece penso che, come ogni cosa, essa abbia un limite.

Se fossi una famosa vignettista, NON disegnerei una mia conoscente adagiata sul letto come una matrona romana circondata da cavi di piccì, cellulari e altro, tra cuscini rosa e trapunte sfiziose, mettendoci la nuvoletta e la battuta. Perchè sta morendo. Il buon senso/pudore/ rispetto vuole che non si scherzi sulla MORTE.

Nella nostra epoca TUTTI I VALORI se ne sono andati a farsi fottere. 
Su FB vedo pagine e foto blasfeme, di Madonne che piangono sxxxa, e sotto bestemmie a valanga. Ci sto male, ma FB non mi permette di segnalarle.
Io sono CRISTIANA non praticante e credo nel Trascendente.

Dopotutto sono anche fortunata.Ho potuto scrivere il mio futuro.
I ragazzi che vivono nelle periferie, gli assassini di ieri, avevano il VUOTO dentro. nessun futuro, giornate strascicate. Finchè hanno trovato un COLLANTE, un motivo per agire, per morire, in nome di un ben strumentalizzato concetto dell'ISLAM.
Dietro quell'Islam si nascondono i burattinai, l'Arabia Saudita che ci tiene in scacco con la sua ambiguità.
Ci vogliono far credere che è una questione di RELIGIONE e ci stanno riuscendo benissimo.
Ma non lo è.
Non lo è perchè maschera interessi che muovono fiumi di danaro, di soldi, di sterco.

Ho seguito solo una diretta, quella che mi pareva più seria, l'ho avuta in sottofondo a casa, in macchina, al lavoro. Mi mettevo nei panni di quella gente che aspettava di sapere la sorte dei propri cari.

A un certo punto sento che i vari opinionisti se ne saltano fuori con la resistenza fisica dei due fratelli "ben addestrati in Syria", e mi son chiesta: MA CI CREDONO DAVVERO?
Non sanno che questi ragazzi, disposti a morire , sono strafatti di COCAINA? Perchè nessuno va incontro alla morte con tale incoscienza, se non è doppato.

Se qualcuno conosce un po' la Storia  sa che in Viet-nam i soldati Usa erano imbottiti di eroina. Magari andatevi a vedere "Il cacciatore".

LA CRISI DI VALORI è pericolosa perchè dove c'è il vuoto può attecchire sempre un qualcosa che ti faccia sentire utile. Il senso d'inutilità è frustrante.

IL MERCATO DELLE ARMI rende troppo per non alimentare in qualsiasi modo i vari focolai.

Infine: anche il DIRITTO DI SATIRA HA UN LIMITE. Non puoi mancare di rispetto a chi crede in un Dio. Offendi milioni di persone e diventi l'alibi per spargimenti di sangue assurdi e inutili.
A me quelle vignette non parevano il massimo della spiritosaggine, se sapete di cosa parlo.Milioni di persone che credono in Qualcosa meritano rispetto.

Ora è tutta un'analisi, un gran casìno.
Ma mi sembra che il tutto rimanga a un livello molto superficiale.
Troppo.

E finchè non capiremo che dobbiamo ricrearci dei valori, finchè non capiremo che il vero dio di chi tira le fila è il profitto e non il Corano, finchè non impareremo il RISPETTO che va a braccetto col buon senso, il cosiddetto terrorismo , avrà davanti a sè praterie.

Che possano riposare in pace i caduti di questi giorni. TUTTI.