Mi togli l'amicizia?... e io ti segnalo.

Già da tempo avevo pensato di fare un angolino per intervistare o recensire autrici/ori allo scopo di dar loro visibilità. Pensavo di farlo in modo approfondito.Credo che in quel circo che è Fb,solo tre persone conoscano il mio background. Per chi ama la scrittura e la lettura, immergersi nel mondo dei self, è/è stata un'esperienza per certi lati sconvolgente. Lettori lo siamo tutti, più o meno attenti, scrittori di fatto lo sono in pochi.Scremare, scremare, scremare con obiettività, lontano dalle segrete stanze e da accordi che ricordano patti stretti col sangue. Dare l'amicizia,chiedere l'amicizia, togliere l'amicizia...AMICIZIA.Mica roba da ridere. Per non parlare di TW dove sei apostolo e/o un piccolo Cristo.FOLLOWER. Seguace. Ma che brutto termine. Certo la lingua italiana ha, DEVE avere sostantivi più aderenti a queste realtà virtuali(ossimoro?). Inauguriamo la rubrica del "porgi l'altra guancia" altrimenti detta "ama i tuoi nemici", nel senso di coloro che ti han tolto l'amicizia, perchè radiopollaio ha detto che...segnalando due autrici. Tanto per cominciare, hanno una dote non scontata: conoscono la grammatica e la sintassi della loro lingua madre. E vi par poco? 
Ah, dimenticavo.
Io sto con Athena. Mai mettersi contro a una che è nata dalla testa di un dio.