Piccolo scoop. La Rosa dei Venti diventa una fiction?

Che strane cose succedono nella vita! Tu ti metti alla prova scrivendo un romantic suspence, niente assassini nè scene troppo bollenti. Poi ti accorgi che quando inizi a scrivere, non ti fermeresti più.
Per i motivi che sappiamo, la sottoscritta viene ignorata o snobbata dalle signore del romance (chiaro che signore è ironico).
Eppure i due volumi continuano a vendere costantemente, pur facendo una breve comparsata nella top 100.
Salgono costantemente le prenotazioni del terzo volume. Non mi piace barare: non siamo nell'ordine di migliaia di copie, ma di centinaia.
In questi tristissimi giorni ho pensato di tutto: di lasciar perdere, di cambiare il finale, di sparire dai social. Vero è che cazzeggio su Tw, quasi per forza d'inezia, tanto non ci capisco molto.
E ieri arriva la proposta di cui posso parlare, con dei limiti.
Mi si chiede di cedere i diritti per fare della non-trilogia una fiction.
Una cosa da sogno: niente tagli, flash back in bianco e nero, qualche correzione sui dialoghi, i luoghi vanno bene, Tropici compresi, visto che non sono essenziali, basta una settimana di riprese là. Il resto si può girare in interno.Al contrario la parte "italiana" verrebbe enfatizzata poichè l'Italia è l'Italia e Venezia attira molto il mercato estero.Quattro o cinque puntate.E se va bene, chissà...
Non me lo sarei mai aspettato, anche se anni fà un amico mi raccontava che c'è bisogno di storie da mettere sullo schermo. Storie originali.
Il bello è che, in questi casi, si guarda alle idee, più che alla scrittura in sè.
Il titolo, troppo inflazionato, lo ammetto, verrebbe cambiato. Solo che io l'avevo scelto facendo riferimento al simbolo marinaro.
Questa è un'opportunità alla quale mai avrei pensato.
Ci devo riflettere.Da sola.
Parliamoci chiaro: il compenso sarebbe molto più alto che per la cessione di diritti per il libro. Nelle fiction ci sono le pubblicità, c'è lo share, si tirano dietro un sacco di "indotto".
Perchè lo scrivo? perchè mi gira di condividere, perchè di nuovo si avvera che anche quando stai nel buio più profondo, si accende una piccola luce che ti dona un sorriso.
Sui due protagonisti avrei solo possibilità di veto. Non è difficile trovare una Laureen, per Kael io non sono una fanatica di attori o modelli e Kael non dovrebbe esserlo. Purtroppo probabilmente lo sarà.
Ecco l'ho scritto.
La mia amica mi avrebbe detto di accettare immediatamente, avremmo fatto una bella discussione.
Il mio lui, dice, al solito,decidi-tu.
Ho chiesto tempo, è una scelta importante. Così mi distraggo.
Intanto si avvicina la fine e, visto che potrei diventare una star :) riporto La Rosa a prezzo pieno.

Ah, come è successo? Passaparola, non il solito, ma da una "del ramo", che l'ha letto e segnalato "La Rosa" in redazione di questa chiamiamola "società": è piaciuto.
In un Paese dove tutto si decide nell'ombra, a me piace scrivere alla luce del sole ciò che mi è consentito.
Lascio tutto com'è fino all'uscita di Oltre. Poi per forza dovrò decidermi per un sì o un no.
E allora fingiamo sia tutto come prima. Facciamo il nostro spam quotidiano.Però poi una sorpresina la regalo volentieri.
Grazie a chi ha contribuito a mantenermi comunque in classifica, costantemente per mesi.


 

 


In uscita I primi due volumi riuniti ancora on-line